L'UNIVERSITÀ DI SCIENZE
GASTRONOMICHE

L'UNIVERSITÀ DI SCIENZE
GASTRONOMICHE

Se l’Italia è riconosciuta come una delle principali culle della cultura gastronomica al mondo possiamo dire, senza paura d’essere smentiti, che il Piemonte offre un patrimonio di tradizioni alimentari tra i più ricchi della penisola. Langhe e Roero hanno saputo mantenere questa varietà di gusti e l’hanno preservata dall’omologazione del mondo contemporaneo.

Non è un caso che proprio tra queste colline sia nata un’associazione come Slow Food, la più importante istituzione al mondo per la promozione e la difesa della cultura alimentare fondata sul rispetto dell’ambiente e dei diritti umani. Da questa ispirazione nasce l’Università di Scienze Gastronomiche, un piccolo ateneo, sperso tra le colline del basso Piemonte, che ogni anno richiama da tutto il mondo i giovani più sensibili e motivati a offrire entusiasmo e creatività per rinnovare le filiere produttive, le modalità di distribuzione e commercializzazione, che ci consentano di mettere sulle nostre tavole prodotti buoni, puliti e giusti.

WWW.UNISG.IT


BANCA DEL VINO

Un’esperienza indimenticabile tra le oltre 100.000 bottiglie selezionate tra i migliori vini al mondo e custodite sotto alle volte in mattone delle cantine dell’Agenzia di Pollenzo.

APPROFONDISCI

UNIVERSITÀ DI SCIENZE GASTRONOMICHE

Giovani provenienti da tutto il mondo approdano a Pollenzo ogni anno per scoprire i sapori, le eccellenze gastronomiche, le migliori tecniche produttive.

APPROFONDISCI

UNIVERSITÀ DI SCIENZE GASTRONOMICHE

SLOW FOOD

Tutto ha inizio tra queste colline, nel cuore del Piemonte contadino, da qui parte la storia di Slow Food, l’associazione che ha posto al centro del dibattito culturale il tema dell’alimentazione, del cibo “buono pulito e giusto”. Da un’idea di Slow Food nasce il progetto di recupero dell’intero complesso neogotico dell’Agenzia di Pollenzo.